Viene prima l’uovo o la disciplina?

Dalla narrazione per immagini allo storytelling letterario, e viceversa.

La lezione si occuperà di discutere con gli studenti il Fumetto come forma espressiva e medium narrativo, e soprattutto di indagare le differenze – e scoprire le affinità – tra raccontare con le immagini e raccontare con le parole.

Matteo Bussola, architetto, disegnatore, scrittore, blogger è una figura particolare nel panorama del fumetto.  Particolare perché il suo lavoro si muove tra vari dispositivi narrativi rispettando una nuova logica che si afferma grazie alle maggiori possibilità che oggi abbiamo di comunicare. Fumetto, romanzo, diario blog diventano per Bussola vari mezzi indipendenti, separati ma che nel loro insieme offrono la visione a trecentosessanta gradi di un autore, che resta sempre coerente al dì là dello strumento che utilizza.

Il docente è Matteo Bussola, disegnatore per Sergio Bonelli Editore e Les Humanoides Associés, docente di narrazione per immagini all’Accademia Cignaroli di Verona, scrittore per Einaudi, contributor per Repubblica.

Matteo Bussola nasce a Verona nel 1971, e si laurea in architettura a Venezia. Per qualche tempo conduce una doppia esistenza: progettista edile di giorno e fumettista di notte, finché non decide che disegnare fumetti sarà la sua professione. Lavora quindi con Eura Editoriale (oggi Aurea) – esordendo, nel 2007, con il numero 23 di Detective Dante, su testi di Roberto Recchioni, poi su Nucleo Operativo su testi di Ottavio De Angelis – Star Comics (Factor V), e per la case editrici francesi Soleil e Humanoides Associés, su testi dello sceneggiatore Richard D.Nolane. Nel 2011, insieme a Paola Barbato, crea il web-comic Davvero, che successivamente vive una breve stagione in edicola, sotto il marchio Star Comics. Nel 2012 inizia a collaborare con Sergio Bonelli Editore, entrando a far parte dello staff di disegnatori della serie Adam Wild, collana creata da Gianfranco Manfredi che approda in edicola nell’Autunno del 2014. Quando è in debito d’inchiostro, scrive. Ha una pagina Facebook seguita da migliaia di persone sulla quale, da qualche anno, pubblica racconti, riflessioni, cronache di quotidianità e di testimonianza civile.

A maggio 2016 Einaudi ha pubblicato il suo primo libro, Notti in bianco, baci a colazione.

Contatta la Scuola per avere info su corsi, iscrizioni e workshop. Chiama lo 081 459643
Contattaci