Luca Russo

Docente di Illustrazione e Graphic Novel

    Illustratore, fumettista (Roma, 1974).

    La cifra stilistica del lavoro di Luca Russo è caratterizzata dalla continua interazione del linguaggio del fumetto con quello della pittura. Il suo primo romanzo a fumetti (in)certe stanze (© 2007 – Tunué, nomination premio Carlo Boscarato 2007) è realizzato con mezzatinta acrilica, matite colorate e gessetti. Il successivo Guardami più forte (© 2008 – Tunué) è dipinto con acquerelli e inchiostato a pennino. Entrambi i libri sono sceneggiati da Cristiano Silvi, autore con cui ha collaborato anche per la storia breve Passione Esoterica (© 2008 Mono – Tunué)
    È autore delle tavole dell’Artbook-Album n°9 (© 2009 Tunué) dedicato al percorso artistico-professionale con la Tunué.
    È tra i disegnatori del graphic novel collettivo Nero napoletano (© 2010 Corriere del Mezzogiorno), illustra il romanzo Prima che il diavolo se ne accorga (© 2010 Cooper Edizioni) scritto da Jacopo C. Buranelli, disegna la storia breve per Mono dal titolo Animalia (© 2011 Tunué) su testi dello sceneggiatore
    Giorgio Salati.
    Nel 2011 comincia a scrivere le proprie storie a fumetti: La ballata del silenzio, racconto breve pubblicato sulla rivista Shinigami (© 2011 Kawama Editoriale).
    Realizza il logo della compagnia teatrale La Carrozza d’oro(© 2011).
    In occasione del Napoli Comicon 2012 viene presentata L’edizione speciale di (in)certe stanze con dvd contenente il cortometraggio animato L’ultimo domicilio (© 2012 Tunué, finalista Cortonero 2012) di cui è regista e disegnatore.
    Nottetempo (Tunué 2017) è il suo ultimo graphic novel, il primo come autore completo: soggetto, sceneggiatura, disegni e colori.
    Dal 2004 insegna Illustrazione e fumetto presso la Scuola Italiana Di Comix di Napoli.