Luca Russo

Docente di Illustrazione e Graphic Novel

    Illustratore, Fumettista (Roma, 1974).

    Luca Russo utilizza tecniche pittoriche tradizionali e digitali per i suoi fumetti e illustrazioni. Il suo primo graphic novel (in)certe stanze (2007 – Tunué, nomination premio Carlo Boscarato 2007) è realizzato con mezzatinta acrilica, matite colorate e gessetti. Il successivo Guardami più forte (2008 – Tunué) è dipinto con acquerelli e inchiostrato a pennino. Entrambi i libri sono sceneggiati da Cristiano Silvi, autore con cui ha collaborato anche per la storia breve Passione Esoterica (2008 Mono – Tunué).

    Al percorso artistico-professionale con la casa editrice Tunué è dedicato l’Artbook-Album n° 9 (2009).

    È tra i disegnatori del graphic novel collettivo Nero napoletano (2010 edizioni Corriere del Mezzogiorno; 2015 Semana Negra, edizione spagnola), illustra il romanzo Prima che il diavolo se ne accorga (2010 Cooper Edizioni) scritto da Jacopo C. Buranelli, disegna la storia breve per Mono dal titolo Animalia (2011 Tunué) su testi dello sceneggiatore Giorgio Salati.

    Nel 2011 comincia a scrivere le proprie storie a fumetti: La ballata del silenzio, racconto breve pubblicato sulla rivista Shinigami (2011 Kawama Editoriale).

    In occasione del Napoli Comicon 2012 viene presentata L’edizione speciale di (in)certe stanze con dvd contenente il cortometraggio animato L’ultimo domicilio (2012 Tunué, finalista Cortonero 2012) di cui è regista e disegnatore. 

    Nottetempo (Tunué 2017) è il suo terzo graphic novel, il primo come autore completo: soggetto, sceneggiatura, disegni e colori.

    Tra il 2014 e il 2019 realizza, in collaborazione con la Tunué, una serie di illustrazioni per stampe artistiche a tiratura limitata:  Notte, Partenope, Due (2014); Giulia e il mare (2017); La foresta dell’ispirazione (2018); Giulia (2019).